Tanta Attesa Per Niente? Su ITTFA la risposta!

Dopo mesi e mesi di attesa e di notizie, dopo diverse anticipazioni e voci di corridoio, la estenuante attesa di molti appassionati del mondo Apple è finalmente terminata: da pochi giorni, infatti, è in vendita il nuovo gioiellino della casa madre di Steve Jobs, il nuovo melafonino targato Apple. Insomma, in poche parole, il tanto atteso iPhone 6!

Erano in tanti ad attendere il nuovo iPhone 6, il nuovo melafonino appena uscito dalla casa di Cupertino con un prezzo variabile da 729,00 € a 1.059,00 € : un prezzo accettabile per il top di gamma Apple, che però diventa un po’ meno accettabile se si pensa alle lamentele dei primi utenti che hanno mostrato come l’innovazione dello schermo sottile e più grande del nuovo melafonino non sia esattamente in linea con la spesa effettuata per l’acquisto.
Sul sito Apple il nuovo iPhone 6 è declamato come uno dei più potenti iPhone, non soltanto come il più grande fra tutti ma come il “migliore”, sotto ogni profilo e da ogni punto di vista. Un melafonino che è molto più che un telefono intelligente, è un dispositivo sottile, potente, visibilmente piacevole ed esteticamente bello e, come se non bastasse, anche più “efficiente nei consumi”.

2013-08-27-thepersistenceoftechnology30x47Come ricorderemo, uno dei problemi più comuni e diffusi dei vari iPhone precedenti riguardava in particolare la batteria, che appariva come molto più facile da consumarsi rispetto ad altri top di gamma: ebbene, nel promo che appare sul sito Apple, sembrerebbe che questo problema sia stato risolto e che il nuovo melafonino sia davvero efficiente ed intelligente anche nei consumi. In una sola parola, Smart anche per quel che riguarda la batteria, che durerebbe più a lungo anche quando il telefono è nel pieno della sua attività!

Iphone 6, davvero poco compatto!

Un melafonino che è avvolto in una superficie in metallo che diventa un tutt’uno con il nuovo display Retina HD, un iPhone esteticamente compatto e piacevole, in un design esteriore che non è l’unico motivo di vanto per i produttori, in quanto esso è completato dalla presenza di hardware e di software di ultimo livello e di alta gamma che si integrano alla perfezione.
Apple dichiara, nel suo promo per iPhone 6, che il nuovo melafonino è in sostanza il più grande che sia mai stato creato, il più compatto, il più intelligente, il più smart!
Ma a conti fatti, è davvero così? Spendere fino a mille e passa euro per un telefono, è forse corretto pensando a tutti gli errori che generalmente le prime serie contengono ed anche pensando, a conti fatti, alle lamentele che vi sono sul web?

Tralasciando la gaffe che ha riguardato il primo acquirente del nuovo melafonino – che, non appena acquistato il nuovo iPhone 6, se lo è letteralmente fatto scivolare dalle mani – potremmo senza dubbio ammettere che se lamentele ci sono – e se è vero che, come tutti potranno notare, queste lamentele pullulano letteralmente sul web – un motivo ci sarà, eccome! E vale la pena di scoprire quale sia.
Secondo le ultime notizie che riguardano iPhone 6, alcuni acquirenti – in particolare gli utenti che hanno acquistato la versione Plus del nuovo melafonino – lamentano una eccessiva debolezza del telefono, che dopo poche ore in tasca, si è letteralmente piegato.

Ecco un video degli amici di Curiouside.it a confermarlo!

Il fenomeno è diventato subito virale e non è escluso che da parte della concorrenza non arrivino ben presto le parodie sull’eccessiva debolezza del nuovo iPhone 6, che vanta una compattezza ed una resistenza senza precedenti e che, dopo solo poche ore in tasca, si piega letteralmente incurvandosi su se stesso.
Il nuovo telefono è nei negozi da pochissimi giorni e questo fenomeno potrebbe spingere molti utenti appassionati di iPhone ad abbandonare l’idea dell’acquisto, comportando una perdita consistente per la casa madre del melafonino.
Il problema è che diversi utenti raccontano di essersi ritrovati con il dispositivo piegato dopo averlo tenuto in tasca per diverse ore: questa lamentela riguarda in particolare il modello più grande, l’iPhone 6 Plus da 5,5 pollici, considerata la vera novità dell’azienda di Cupertino, tra l’altro anche uno dei più richiesti anche nei preordini online in Italia.

Il fenomeno è stato chiamato blendgate, dal verbo inglese to blend che significa piegare: molti utenti, nelle loro recensioni, hanno raccontato che il telefono si è piegato o in qualche caso leggermente distorto, ma comunque questo rappresenta un problema che Apple dovrà presto valutare ed a cui dovrà dare delle risposte concrete.
In effetti, non è la prima volta che una prima serie Apple abbia qualche problema: anni fa, con l’iPhone 4, si era verificato il fenomeno chiamato antennagate, che per l’appunto riguardava i problemi di ricezione che si presentavano se si impugnava il dispositivo a piena mano. Questo fenomeno è diventato talmente virale he se ne parla ampiamente anche su Twitter, tanto che è da poco nato un nuovo hashtag, #bendgate, per definire i post rivolti a questo tipo di problema.
Un problema che non è da sottovalutare, come più volte esprimono alcuni utenti, anche se dalle prove effettuate dal blog “Unbox Therapy” – che ha sottoposto appositamente il nuovo melafonino Plus ad uno stress test estremo – appare evidente che, sebbene sia stata piegata con forza la scocca di alluminio del dispositivo, l’iPhone ha continuato a funzionare regolarmente.

Il video è stato anche pubblicato su YouTube per mostrare la possibilità che il nuovo melafonino sia comunque resistente nonostante l’accaduto: è tuttavia chiaro che, a livello estetico ma anche funzionale, non è affatto piacevole spendere tutti questi soldi per un telefono che, dopo solo alcune ore in tasca, si piega e si distorce, rendendo tra l’altro difficoltoso l’utilizzo di apposite cover.
Il fenomeno potrebbe dipendere dalla scocca in alluminio, un materiale che rende il telefono sottile e resistente agli urti ma che forse non lo protegge abbastanza dal calore e da un uso intensivo: sicuramente, presto arriveranno le dovute risposte da parte di Apple che cercherà di risolvere il problema abbastanza presto.
Intanto, alcuni problemi sono in attesa di essere risolti grazie all’introduzione del nuovo sistema operativo, iOS 8.0.1, volto a risolvere alcuni problemi relativi al trasferimento di chiamata, alla tastiera e ai video sul Safari.